Ultima Uscita

Vuoi Sostenerci?

Bomboniere Solidali

Comunicati Stampa

5XMILLE FONDAZIONE. 17

Sensibilizzazione GasperinaLo SPRAR per adulti “Nostra Signora di Guadalupe” sito a Gasperina, progetto di accoglienza ed integrazione dei richiedenti asilo e rifugiati gestito dalla Fondazione Città Solidale Onlus, ha aperto le porte della struttura alla scuola primaria di Gasperina facente parte dell’Istituto Comprensivo di Montepaone.

Ad abbracciare fin da subito l’iniziativa, voluta fortemente dall’insegnante Iannoni Maria Antonia e dall’equipe della stessa struttura, il Dirigente Scolastico dell’Istituto comprensivo, prof. Renato Daniele. Un incontro di conoscenza e di sensibilizzazione sul tema dell’accoglienza, che ha visto la partecipazione attenta dei bambini della classe e una rappresentanza di genitori, tra i quali Fulciniti Saverio, Roberta Basso, Enza Varano, Iona Francesco e Mercurio Francesca, nonché l’insegnante di sostegno Caterina Amoruso. La scolaresca è stata avvicinata alle tematiche dell’immigrazione, attraverso un preventivo lavoro di ricerca e di ricostruzione dell’esperienza migratoria delle proprie famiglie d’origine e della terminologia riguardante gli immigrati (rifugiato politico, protezione sussidiaria, protezione umanitaria, ecc).

Ogni bambino, con l’atlante aperto sulla pagina del planisfero, ha voluto visualizzare i luoghi di provenienza degli ospiti del centro, per riuscire a comprendere meglio le distanze e le problematiche connesse ad esse.  

L’incontro si è concretizzato con una partecipazione attiva degli alunni che hanno posto numerose domande agli ospiti, domande personali ed attinenti la famiglia, le emozioni vissute durante il viaggio e le prospettive future nel territorio italiano.

Importante è stata anche la partecipazione dei genitori coinvolti nel progetto dalla docente, espressione di una comunità locale aperta all’accoglienza, che crede nella ricchezza che la diversità può offrire. Dall’incontro interattivo tra ospiti ed alunni è emerso un confronto costruttivo e di forti emozioni, per un immagine dell’immigrazione “toccata con mano e con il cuore”, al di là di semplici stereotipi, mettendo a disposizione dei bambini il lato più umano ed emotivo del fenomeno migratorio. Il racconto di testimonianze autentiche e di esperienze di vita è, infatti, comunicare un bagaglio di ricchezze che le nuove generazioni non possono fare a meno di avere. Questo punto è stato messo in evidenza dall’educatore Domenico Torcia, responsabile della struttura: « Il fine di tale incontro è stato quello di riuscire a trasmettere una visione dell’immigrato come una risorsa per la comunità in un rapporto di interscambio, in cui una parte ha bisogno dell’altra per essere migliore. La cultura dell’integrazione è forte quando il dialogo con l’altro “diverso da me” è percepito come uno stimolo per capire meglio le mie posizioni e il senso delle ragioni dell’altro, mediante un confronto libero».

L’incontro di sensibilizzazione si è concluso in tarda mattinata con un bel momento di convivialità, attraverso la condivisione di diverse specialità di dolci, alcuni portati in dono dai genitori e altri offerti cordialmente dalla pasticceria “Soverato Dolci”.

Lo SPRAR “Nostra Signora di Guadalupe” di Gasperina organizzerà nei prossimi mesi ulteriori incontri ed attività di sensibilizzazione sul territorio, finalizzati alla promozione di una cultura dell’accoglienza, dell’integrazione e dell’inclusione sul tessuto sociale.

Approdo integrazioniContinua il percorso di integrazione sul territorio dei beneficiari del Centro di Accoglienza SPRAR di Girifalco “L’Approdo”, attraverso varie attività interne ed esterne alla struttura. Un cammino che vede il costante supporto dell’equipe, composta da varie professionalità che, insieme agli ospiti, realizzano progetti personalizzati che mirano al raggiungimento dell’autonomia. In questo contesto, come ormai da prassi consolidata, la Fondazione Città Solidale mette in atto quella che è definita una "Linea Calda”, la costruzione cioè di un clima familiare ed un rapporto diretto tra operatore ed ospite. Nel mese di Marzo si sono organizzati dei momenti di convivialità fuori dalla struttura. A rendere possibile tutto ciò, la disponibilità di alcune attività commerciali di Girifalco, Kaleido, City Bar ed Officina del Gusto, che hanno offerto agli ospiti della struttura momenti da trascorrere insieme all’insegna del divertimento e della degustazione di aperitivi e pizza in modo del tutto gratuita. Piccoli gesti che fanno capire come la stessa Girifalco abbia abbracciato con spirito di solidarietà e fratellanza queste persone che vengono da molto lontano e che hanno bisogno, oltre modo, di ritrovare quella normalità che hanno perduto, dovendo lasciare i loro paesi per sfuggire a situazioni di pericolo e marginalità. Il responsabile della struttura, Maurizio Chiaravalloti, ha voluto commentato: «Devo dire che Girifalco ed i suoi abitanti, fin da quando ha aperto “L’Approdo”, hanno abbracciato con spirito di solidarietà e fratellanza il nostro progetto. Ritrovarci oggi nel poter offrire ai nostri ospiti, grazie al grande gesto di queste attività commerciali del territorio, questi momenti di spensieratezza, mi fa ben sperare per il futuro. Già negli scorsi mesi abbiamo avuto risposte positive da parte di Girifalcesi che ci hanno supportato in maniera del tutto volontaria nell’azione quotidiana di integrazione sociale dei nostri ospiti». Azioni mirate che saranno implementate con l’arrivo della bella stagione e che vedranno gli operatori dell’“L’Approdo” organizzare ulteriori giornate di conoscenza del territorio e nello stesso tempo di convivialità, rivolte agli ospiti della struttura, per poter far rivivere agli stessi occasioni di serenità e di distacco da un passato difficile.

Sono riaperte le iscrizioni al corso di formazione:

“ETICA E DEONTOLOGIA PROFESSIONALE NELL’ACCOGLIENZA PER RIFUGIATI E RICHIEDENTI ASILO.
BUONE PRASSI E METODOLOGIA DI LAVORO PER GLI OPERATORI SPRAR".

 

Al corso di formazione "Etica e deontologia professionale dell'accoglienza per rifugiati e richiedenti asilo. Buone prassi e metodologia di lavoro per gli operatori SPRAR", organizzato dalla Fondazione Città Solidale Onlus, è stato concesso il riconoscimento dei CREDITI FORMATIVI E DEONTOLOGICI dall'Ordine degli assistenti sociali della Calabria, pertanto le iscrizioni sono ancora aperte per sette (7) assistenti sociali disoccupati o inoccupaati.
In allegato tutte le informazioni di dettaglio sul programma del corso e sulle modalità di partecipazione, si ricorda che per poter essere iscritti gratuitamente occorre oltre a compilare il modulo d'iscrizione allegare la certificzione di disoccupazione e/o inoccupazione. Per ulteriori informazioni contattare la segreteria organizzativa.

Luogo: Fondazione Città Solidale Onlus - Via della Solidalrietà Catanzaro -www.cittasolid.it 
Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 392/7322661 - 0961/789006

SQUILLACE STALETTI pagine 1 4

SQUILLACE STALETTI pagine 2 3

Il Mosaico